Social


Su di me

Bio

Sono nato a Melfi il 17 Maggio del 1990.
La mia famiglia, però, è originaria di Potenza, la città in cui sono cresciuto da appena nato.

Da piccolo mio padre, Giorgio, mi ha trasmesso la passione per la scienza e la tecnologia tanto che sognavo di diventare un astronauta.
Jhon Kennedy, il padre della corsa alla luna, è da sempre uno dei miei idoli: la dimostrazione di come la politica, quando è servizio e capacità di immaginazione, può raggiungere traguardi inimmaginabili.

Dopo il liceo ho frequentato per alcuni mesi la facoltà di economia aziendale, passando poi a scienze politiche.
Durante quel periodo, insieme ai miei amici di una vita, ho dato vita all’associazione universitaria YouNi, un associazione indipendente che ancora oggi si occupa di tutelare i diritti degli studenti dell’Università degli Studi della Basilicata.

Ho lavorato per diversi anni nell’azienda della mia famiglia, oggi portata avanti dai miei ex-soci, e oggi sono un libero professionista, e mi occupo di servizi di comunicazione avanzata per aziende.

La mia passione per la politica è nata nella primissima adolescenza, all’età di quattordici anni, quando partecipai alla “Marcia dei centomila” di Scanzano Jonico, la gigantesca mobilitazione popolare contro la realizzazione, in Basilicata, del deposito unico azionale dei rifiuti nucleari.
Battaglia che la gente della mia terra combattè e vinse contro il Governo Berlusconi.

Dell’esperienza universitaria porterò sempre con me la soddisfazione di essere riusciti a portare partecipazione e voglia di impegnarsi li dove c’era apatia, vincendo le elezioni per due mandati consecutivi battendo ogni volta il record storico di affluenza alle urne. Nel 2014 ho fondato Esse Basilicata, un’associazione giovane animata da cittadini liberi che amano la Basilicata. Esse si occupa ancora oggi di promuovere cicli di formazione politica, collaborando con università, fondazioni, ed istituti di ricerca, portando in Basilicata le migliori personalità italiane ed europee.

Ho creduto nel progetto del Partito Democratico, dove per diversi anni ho speso parte delle mie energie. Eletto Presidente dell’Assemblea Comunale a Febbraio 2017, un mese dopo mi sono dimesso per divergenze d’opinione sulla politica nazionale e locale, riconsegnando la tessera e abbandonando il partito. Perchè non c’è incarico o poltrona che valga la rinuncia ad una tua idea, principio e convinzione.

De Gasperi diceva: “politica vuol dire realizzare”. Per anni ho visto una politica che invece di realizzare è stata impegnata ad occupare spazi e poltrone. Sono convinto, invece, che gli spazi vadano costruiti, non occupati.
Serve ricostruire il rapporto tra politica e cittadini con il solo obiettivo di garantire sviluppo e crescità alla nostra comunità.

Cambiare le cose, oggi, è il solo obiettivo che mi spinge ad impegnarmi in politica.
Da Agosto 2018 sono il Segretario di Articolo uno nella Provincia di Potenza.