Social Wall

Instagram, Facebook, Twitter

Una grande battaglia in difesa della nostra Costituzione. Questo è ciò che dovremo affrontare nei prossimi mesi.

In queste ore, infatti, alla Camera dei Deputati è in fase di approvazione il disegno di legge sull’autonomia differenziata, mentre al Senato si discute la riforma sul premierato. Una doppietta che mina le fondamenta stesse su cui è stato costruito il nostro Paese.

Da una parte, c’è l’idea sciagurata di realizzare lo storico progetto di secessione della Lega Nord. Dell’unità nazionale resterebbe solo il tricolore da sventolare durante le partite degli azzurri, perché poi, nei fatti, avremmo venti staterelli diversi tra loro, con conseguenze devastanti sulla vita reale dei cittadini.

Dall’altra parte, c’è l’idea di conferire pieni poteri a una sola persona, rompendo di fatto i delicati equilibri istituzionali sanciti dalla nostra Costituzione. Un ulteriore colpo a un Parlamento già umiliato dall’abuso della decretazione d’urgenza, e un colpo definitivo al ruolo del Presidente della Repubblica, che in questi anni ha rappresentato il principale punto di tenuta nel rapporto tra istituzioni democratiche e cittadini.

Dobbiamo dirlo ad alta voce: abbiamo davanti un progetto sciagurato contro cui dobbiamo batterci con tutte le nostre energie, sia in Parlamento che nel Paese. Non passeranno.

Una grande battaglia in difesa della nostra Costituzione. Questo è ciò che dovremo affrontare nei prossimi mesi.

In queste ore, infatti, alla Camera dei Deputati è in fase di approvazione il disegno di legge sull’autonomia differenziata, mentre al Senato si discute la riforma sul premierato. Una doppietta che mina le fondamenta stesse su cui è stato costruito il nostro Paese.

Da una parte, c’è l’idea sciagurata di realizzare lo storico progetto di secessione della Lega Nord. Dell’unità nazionale resterebbe solo il tricolore da sventolare durante le partite degli azzurri, perché poi, nei fatti, avremmo venti staterelli diversi tra loro, con conseguenze devastanti sulla vita reale dei cittadini.

Dall’altra parte, c’è l’idea di conferire pieni poteri a una sola persona, rompendo di fatto i delicati equilibri istituzionali sanciti dalla nostra Costituzione. Un ulteriore colpo a un Parlamento già umiliato dall’abuso della decretazione d’urgenza, e un colpo definitivo al ruolo del Presidente della Repubblica, che in questi anni ha rappresentato il principale punto di tenuta nel rapporto tra istituzioni democratiche e cittadini.

Dobbiamo dirlo ad alta voce: abbiamo davanti un progetto sciagurato contro cui dobbiamo batterci con tutte le nostre energie, sia in Parlamento che nel Paese. Non passeranno.
...

Viva la Repubblica! Ora e sempre. 🇮🇹

Viva la Repubblica! Ora e sempre. 🇮🇹 ...

Non ci si può permettere di sprecare una crisi. È un’opportunità di fare cose che non si pensava di poter fare prima. Con questa convinzione dobbiamo affrontare l’appuntamento elettorale del prossimo giugno. 🔗 Link in bio.

Non ci si può permettere di sprecare una crisi. È un’opportunità di fare cose che non si pensava di poter fare prima. Con questa convinzione dobbiamo affrontare l’appuntamento elettorale del prossimo giugno. 🔗 Link in bio. ...

Grazie.🎈

Grazie.🎈 ...

Una, indivisibile, fondata sul lavoro. 
Buon primo maggio a tutti!

Una, indivisibile, fondata sul lavoro.
Buon primo maggio a tutti!
...

Buon 25 Aprile a tutti. 
Viva la Resistenza. Viva l’Italia antifascista.

Buon 25 Aprile a tutti.
Viva la Resistenza. Viva l’Italia antifascista.
...

Video

Interventi, interviste, iniziative

News

Comunicati, editoriali, interviste

Rutigliano: una casa nuova, con le porte aperte a tutti, in cui nessuno si senta ospite.

  • Posted by Staff
  • On 29 Novembre 2022
Pubblicato su La Nuova del Sud del 29-11-22di Celestino Bendedetto POTENZA –  La parola d’ordine è identità. “Dobbiamo capire chi siamo e chi vogliamo rappresentare. La sconfitta del 25 Settembre è stata troppo forte per pensare di cavarsela con un cambio di leadership. Ecco perché la Costituente deve essere un momento di svolta anche sul […]
Read More

Da Bardi a Guarente, il fallimento della destra lucana è ufficiale. Ora costruire l’alternativa.

  • Posted by Staff
  • On 18 Novembre 2022
“Che quella della destra lucana sia un’esperienza del tutto fallimentare è ormai un fatto.” Lo ha dichiarato Carlo Rutigliano, segretario regionale di Articolo Uno, che ha aggiunto “nel 2019 hanno conquistato Regione e Capoluogo promettendo soluzioni facili ai problemi dei cittadini. Dopo quasi quattro anni nessun reale risultato è stato portato a casa. Rimangono solo […]
Read More

Cara Presidente, perché sul Covid dismetti i panni da patriota?

  • Posted by Carlo Rutigliano
  • On 18 Novembre 2022
È grave aver fatto propaganda politica sul Covid dall’opposizione. Ma farlo oggi dai banchi del Governo è oggettivamente inaccettabile.  In nome della “discontinuità politica”, infatti, la Presidente Meloni ha del tutto smantellato i due principi cardine sui questi anni si è basata la politica di gestione della pandemia: evidenza scientifica e tutela della salute pubblica. […]
Read More

Destra si faccia da parte. Permetta ai lucani di scegliere il proprio futuro.

  • Posted by Carlo Rutigliano
  • On 13 Ottobre 2022
“La Basilicata merita serietà, rigore, concretezza e trasparenza. Se questa destra non è in grado di garantirle, si faccia da parte e permetta ai lucani di scegliere il proprio futuro”. Così Carlo Rutigliano, segretario regionale di Articolo Uno Basilicata. “Questo governo regionale si dimostra essere contro la Basilicata e contro i cittadini lucani. Un giudizio […]
Read More

La fine del mondo di prima

  • Posted by Carlo Rutigliano
  • On 27 Settembre 2022
Un fatto è certo: quello che verrà sarà il Parlamento più a destra della storia repubblicana. Per la sinistra, nel suo complesso, è una sconfitta senza appello.  Molte delle cause di questo risultato sono da ricercarsi nella cronaca degli ultimi mesi. Ammetterlo è necessario, ma non sufficiente. Perché oltre alle ragioni legate all’attualità, i motivi […]
Read More

Bonus Gas, Bardi lo comprenda: i lucani non si comprano. Investire su transizione e lotta alla povertà energetica.

  • Posted by Staff
  • On 12 Agosto 2022
«Con il bonus gas il Governo del Presidente Bardi preferisce consumare risorse attraverso inutili sussidi a pioggia e di breve durata invece di disegnare ed investire in una strategia capace di garantire vantaggi diffusi e duraturi nel tempo». E’ quanto ha dichiarato Carlo Rutigliano, segretario regionale di Articolo Uno.   «Il rischio concreto è che il […]
Read More